image_pdfimage_print

Passaporto europeo per gli animali domestici che viaggiano con i proprietari.

Dal 3 luglio 2004, per lo spostamento di un animale da compagnia tra gli Stati membri dell’Unione europea, è necessario il passaporto. Ciò è previsto dal regolamento (CE) n. 998/2003 al fine di garantire un livello di sicurezza sufficiente per i rischi sanitari.

Recentemente, la Commissione Europea, con la Decisione del 26 novembre 2003, ha stabilito un modello di passaporto in attuazione al regolamento citato.

Il modello di passaporto deve presentarsi in un formato che possa essere facilmente controllato dall’autorità competente, deve includere informazioni dettagliate sui requisiti di certificazione in materia di vaccinazione antirabbica, nonché sugli altri requisiti del relativi allo stato sanitario degli animali. Inoltre, il passaporto deve contenere anche la certificazione di altre vaccinazioni, non richieste dal regolamento (CE) n. 998/2003, in modo tale da fornire tutte le informazioni necessarie in relazione allo stato sanitario dell’animale in questione. Infine, deve comprendere una sezione relativa agli esami clinici e alla legalizzazione, in modo che i passaporti possano essere utilizzati anche per i movimenti di questi animali al di fuori della Comunità.

Ulteriori notizie le trovate QUI (file pdf dal ministero salute)