image_pdfimage_print

(I consigli di Fabio Martorano)

Risparmiare si può! Soprattutto quando si guida un camper. Leggetevi i risultati di questo test, condotto in prima persona nel 2006. Ora  aggiornato anche ai dati 2008. Vi sarà utile per dedurre come e quanto si possa risparmiare guidando con giudizio. Potrete anche prendere atto dell’aumento dei costi avvenuto in questi due ultimi anni.

Oggi si parla di crisi, di difficoltà di arrivare alla terza o quarta settimana e soprattutto di impossibilità al risparmio. Le ripercussioni affiorano, eloquentemente, anche nel nostro settore ricreativo: infatti sono sempre più numerosi i camperisti che stanno moderando l’utilizzo del proprio mezzo privato. Anch’io programmo con più avvedutezza le mie uscite, traendone eloquenti riscontri e buoni vantaggi.

Oltre a ciò ho voluto approfondire un altro aspetto: il risparmio che si può trarre attraverso lo stile di guida. Tutti sappiamo che “pigiare l’acceleratore” comporta consumi maggiori. Ma il difficile è quantificarli. Per questo mi sono messo a rilevarli con buona dose di pignoleria  e costanza  nella registrazione dei dati.  Ho fatto straordinarie scoperte. Sono lieto di esporle a beneficio di coloro che vorranno trarre spunto dalla mia esperienza.

TEST: Ho provato a “registrare” i consumi del mio camper (Ducato 2800) applicando due tipologie di guida:

♦ la prima nell’impormi in autostrada a non superare i 90 Km/h.

♦ la seconda nel concedermi… la mia solita andatura (100/110 Km/h).

Ho tenuto conto del percorso, del carico, della pressione delle gomme, delle condizioni della strada, dei costi del gasolio e del tempo impiegato. Ne ho concluso che moderando la velocità di soli 10, max 20 Km/h, si può risparmiare un patrimonio (vedi tabella in fondo all’articolo) e inquinare molto meno.Ho “testato” i viaggi e i fine settimana per un totale di 2.800 Km, prevalentemente autostradali. Questi i risultati:

♦ Viaggiando a 90 Km/h il consumo totale è stato di 329 litri (8,6 Km. con un litro). Tempo totale 32 ore.

♦ Rapportando poi i consumi con quelli ricavati viaggiando a 100, 110 Km/h, (più difficile essere precisi nel mantenere questa velocità), ho appurato che per lo stesso chilometraggio mi sarebbero occorsi ben 445 litri di gasolio (6,3 Km al litro) e 28 ore di tempo.

Conclusione: Le 4 ore risparmiate mi sono costate 115 litri, pari a 132 Euro (prezzo medio del gasolio: € 1,145). Su 2.800 km il tempo risparmiato è un’inezia: 4 ore che finiscono per avere un costo elevatissimo.

Una Finanziaria. Ho fatto una deduzione logica: calcolando che un camper percorre dai 15.000 ai 20.000 Km. l’anno, il risparmio può arrivare a sfiorare 1.000 Euro e le ore   in meno sono solo 30. Cosa da poco in un anno. Come a dire 2 giorni di viaggio in più. Penso che valga proprio la pena di riflettere su questi dati.

E’ anche giusto considerare, inoltre, che ogni ora trascorsa a velocità più sostenuta, ha un sovrapprezzo di 30 / 32 Euro ulteriori a ciò che già si spende per viaggiare a 90 Km/h.

Ma i benefici del viaggiare tranquilli, oltre al risparmio, sono anche di altro genere: maggiore sicurezza, qualità del viaggio, salvaguardia delle persone, minore incidenza dell’inquinamento sull’ambiente. Benefici non da poco.

Riflessione d’obbligo: da una a quattro finanziarie

Inutile aggiungere che se si puntasse davvero al risparmio con controlli più efficienti (come accade ad esempio in Danimarca o in Inghilterra) ne scaturirebbe un’intera finanziaria. Se poi considerassimo anche gli effetti positivi collaterali che a catena ne deriverebbero come: meno incidenti, meno feriti (300.000 l’anno in Italia), meno invalidità permanenti (25.000 l’anno), meno morti  sulle strade (7.000 l’anno), minori emissioni di CO2 a vantaggio dell’ambiente, più qualità della vita nelle famiglie per via di un minor numero di disgrazie stradali, beh… allora le finanziarie potrebbero essere addirittura quattro.

Ma di questo la gente preferisce non sentirne nemmeno parlare. Meglio continuare a lamentarsi di come vanno le cose in Italia e a correre come i pazzi.

In test in cifre:

Rilievi fatti nel 2006 (costo medio del gasolio € 1.145) .

In rosso rapportati al 2008 (costo medio del gasolio € 1,375)

Km sperimentati
Velocità Litri gasolio Consumi Costi 2006 Costi 2008 Tempo Costo /ora 2006 Costo ora 2008
2800 Km
90 Km/h 329 11,76% 376,70 452,37 32 h
2800 Km 100/110 Km/h 445 15,87% 509,52 611,87 27 h
DIFFERENZA + 115 litri + 133 € + 160 € + 5 h 27 € / h 32 € / h
18.000 Km. Annui + 745 litri + 854 € + 1.025 € + 30 h 29 € / h 34 € / h

[print_link]

[email_link]