image_pdfimage_print

Informazioni dell’ultima ora per chi volesse intraprendere un tour in camper lungo il litorale pugliese.

(di Fabio Martorano)

A Gallipoli e a Porto Cesareo 2 Aree Camper di assoluta qualità: “Torre Sabea” e “Le Radici”.

Ho saputo che ci sono molti nostri soci in procinto di partire per le ferie in Puglia. Di certo vorranno compiere il percorso itinerante che da Lecce arriva a Taranto lungo la costa litoranea. Siccome noi lo stiamo ultimando proprio in questi giorni, vorremmo segnalare la buona presenza  in generale di aree per camper. Sono disseminate un po’ ovunque, a est come a ovest della penisola. Fra queste vorremmo segnalare ai soci 2 agricampeggi  non elencati nel libretto del Portolano – Plein Air. A nostro avviso racchiudono novità strutturali e servizi di qualità di prim’ordine, tali da esortare  i camperisti a visitarli. Sono aree sosta valide anche per il periodo invernale.

Gallipoli: Agricamper “Torre Sabea”

Proseguendo da St. Maria di Leuca, a 2 Km a monte di Gallipoli, ci era stata segnalata da alcuni camperisti una bellissima area, nuova fiammante. Situata in posizione strategica per la visita alla cittadina di Gallipoli, essa si trova lungo il mare. E’ l’Agricamper Torre Sabea (www.torresabea.it Coordinate: Nord 40° 04’22,53” Est 18° 00’ 22,41”). L’area soddisfa ogni necessità e mette a disposizione dei camperisti ampi spazi di vivibilità e un buon comfort. L’abbiamo voluta visitare e non ci siamo affatto pentiti. I servizi igienici sono di prim’ordine e l’ambiente si permea in una cornice naturalistica pregevole.

Questo Agricamper dispone anche di un centro di degustazione e di vendita dei prodotti locali che sono ricavati dall’attività della propria azienda. In questo agricampeggio abbiamo notato  splendidi bungalow e una nuova elegante area Glamping, dedicata alle tende di lusso. Possono essere paragonate a sontuose stanze d’albergo, pur essendo solo tende. Esse conciliano la natura con il comfort e il benessere. Spazio e buon gusto non mancano, così come all’interno dello spaccio che offre sia la vendita che la degustazione del proprio lavoro contadino. Ogni arredo è realizzato con materiali di riciclo che vengono classificati come biodegradabili. Qui buon gusto, lusso e comodità fanno rima con originalità. I servizi sono impeccabili. Al camperista di passaggio non mancherà di annotarne la funzionalità e la qualità.

Porto Cesareo.  L’agricampeggio per tutte le stagioni:  “Le Radici”

La seconda area che segnaliamo è a Porto Cesareo:  l’Agricamper Le Radici un’autentica “Area Perla” del Salento. Una proposta non solo per l’estate ma ottima pure per l’inverno. Infatti per quei camperisti che ricercano al sud un punto di riferimento anche nel periodo di mezza stagione oppure invernale, questa struttura si dimostra all’altezza della situazione. Per gli amanti di un clima marino salubre, mite e tranquillo lontano dal clima freddo del nord Italia o d’Europa, questa segnalazione a nostro avviso, vale oro quanto pesa.

  • L’Agricampeggio “Le radici” oggi può rappresentare il massimo dell’evoluzione di un’Area Camper. Diretto dal giovane Marcello Reganato e dalla sua famiglia (www.agricampeggioleradici.it Coordinate: Nord 40° 16’ 16,3” – Est 017° 53’ 19,8”), la struttura si rivela eccezionale. E’ un mix di qualità, buon gusto, arte e funzionalità che esalta il massimo della fantasia e della genialità. Un tocco di classe e di connubio con la natura e l’ambiente che la circondano e che non passa inosservata. Anzi ci sarebbe molto da imparare, da imitare e da riflettere. A cominciare dalla pulizia e dall’ordine che vi si può notare all’interno di essa. Godimento e soddisfazione per i nostri occhi, viste le spiagge e le strade colme di rifiuti e di sporcizie  d’ogni tipo che ci avevano amareggiato fino a poco tempo prima per il poco senso civico che trapelavano. Nell’agricampeggio Le Radici però abbiamo trovato una risposta diversa e una proposta d’avanguardia degna della massima attenzione. Qui pulizia, ordine, buona conduzione civica si fondono con la qualità e  l’originalità architettonica della  parte abitativa. Si garantisce la salvaguardia dell’ambiente  e si offre al camperista una nuova proposta di soggiorno: un’area moderna, propositiva, adatta a ogni esigenza. L’attività è improntata a risaltare l’accoglienza dei camper e a intendere il soggiorno itinerante secondo standard altamente qualitativi a prezzi bene contenuti.
  • Il parco e la natura all’interno offrono un soggiorno  indimenticabile. Si percepisce al volo il valore della sosta e il ruolo primario che la Direzione riserba agli ospiti fin dal momento dell’ingresso. Un’attenta visione del regolamento ci ha fatto subito capire quanto fossimo di fronte a qualcosa di particolare: la raccolta differenziata, il rispetto delle ore di silenzio, i limiti alla circolazione dei mezzi a motore; le offerte biologiche dei prodotti dell’azienda; i servizi igienici, le docce, i lavabi e  il reparto biancheria sono improntati al risparmio sia idrico che energetico. Inoltre la cucina: un’autentica delizia di tocco e di magia. Qui Mamma Lina la sa condurre con armonia, passione e buon gusto. Le sue ricette sono degne dei migliori sapori mediterranei. Noi li abbiamo gustati. Insomma il visitatore si troverà di fronte a un autentico fiore all’occhiello che gli consentirà di comprendere non solo il valore della struttura, ma anche quanto la stessa possa fungere da richiamo eccellente in ogni stagione. Per questo ci sentiamo di raccomandare questo agricampeggio anche a coloro che in inverno desiderino fuggire dal freddo per godere un clima marino mite per lungo tempo. Qui ogni comfort è possibile. Svernare qui è come conciliare la Terra con il Paradiso.

Commenti freschi di giornata al presente articolo. Arriva da Pino Danese : “Per chi orbita da quelle parti non si dimentichi l’area di sosta di Conca Specchiulla, adiacente all’omonimo villaggio. Ottima, e con la possibilità di accesso libero e gratuito a tutti i servizi del villaggio (docce, piscina/lido, ristorante a prezzo veramente modico, centro con negozi, pineta, ecc.). Il Camper club La Granda ha organizzato un capodanno. Si trova ad una decina di chilometri a Nord di Otranto. Per chi volesse visitare le grotte della Zinzulusa e di Romanelli, un piccolo campeggio in ottima posizione a conduzione familiare c’è a Santa Cesarea Terme il Camping Porto Miggiano,  la cui proprietaria cucina il pesce divinamente… Buone vacanze Fabio” . Pino