image_pdfimage_print

Venerdì 30 marzo – Lunedì 02 aprile 2018

Pasquetta al Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino
e Agriturismo la Broncarda
Torna la grande avventura per i bambini
“Alla Ricerca delle Uova Magiche”

ISCRIZIONI CHIUSE

Programma di massima:

Venerdì 30 marzo pomeriggio/sera:

Ritrovo all’Agriturismo la Broncarda (http://www.agriturismolabroncarda.it/)

Via Scipione Broncarda, 128 – 43039 Salsomaggiore Terme (PR)

Sosta libera all’interno del loro parcheggio (piazzale che da su prati) per tutti i giorni consumando il pranzo di Pasqua. Non vi è elettricità. Si valuta la possibilità di portare generatore del club per chi avesse problemi.

Sosta Camper con carico e scarico, SENZA ELETTRICITA’ a Salsomaggiore (ca. 10 minuti). Per muoversi al Caseificio e al Castello sono previste le bici oppure si può andare a piedi (solo Caseificio).

Sabato 31 marzo:

Ore 10: Caseificio la Madonnina www.caseificiolamadonnina.it con visita didattica della produzione dei formaggi e salumi. Non ci sono costi, la visita di solito dura circa un’ora. Chi vuole potrà acquistare prodotti parmigiano, salume, burro.

Pranzo: Disponibilità da parte del Agriturismo a farci fare grigliata libera in compagnia con tavolata sui prati dell’Agriturismo.

Pomeriggio/sera a libera scelta a seconda del tempo visita Salsomaggiore Terme.

Cena a libera scelta presso Agriturismo oppure a Salso Maggiore Terme.

Domenica di Pasqua – 1 aprile 2018

Al risveglio i bambini cercheranno le uova portate dal Coniglietto e brindisi di Pasqua offerto dal Camper Club Alto Adige.

Pranzo Pasquale

  • Aperitivo di benvenuto sotto al portico con bis di cocktail della casa, stuzzichini rustici e mezza forma di Parmigiano Reggiano
  • Antipasto con mix della casa: salumi di nostra produzione, culatello, torta fritta, tortini di verdure e involtino di speck con ricottina nobile
  • Primi: Nidi di rondine al forno / Raviolotti ai porcini /Anolini in brondo
  • Secondi: Grigliatona di carne mista / verdure grigliate / Patate al forno
  • Dolci con mix di torte della nonna, sorbetto Broncarda e spumante prosecco
  • Acqua, vino della casa, caffè e digestivo

Costi: Adulti € 40,00 / Bambini € 20,00 (3-10 anni)

 

Giornata di Pasquetta – lunedì 2 aprile 2018

In bicicletta dall’ Agriturismo al Castello (3,8 km) per fare di mattina Visita Guidata come sotto descritto alle ore 10.30 e 11.30 (veniamo suddivisi in 2 gruppi) come sotto descritto.

Dalle 14.30 alle 17.00 una nuova avventura in costume porterà bambini e ragazzi alla scoperta del mistero che avvolge le uova del Castello, in compagnia di simpatici personaggi, tra cui il Coniglio Pasquale e l’esercito dei CavalcaTroll!

Con la grande particolarità che verranno forniti a tutti i bambini i costumi a tema…Che la favola inizi!

Animazione consigliata per bambini dai 4 ai 12 anni accompagnati dai genitori

L’evento avrà luogo anche in caso di pioggia al coperto; mentre il punto ristoro nel giardino, in caso di forte pioggia viene annullato.

 

Costo della manifestazione a persona:

Costo per bambini (da 4 anni d’età inclusi a 12 anni): € 16,00

Costo per adulti: € 12,00

Il biglietto include: l’ingresso al Castello, l’animazione con i costumi per i bambini, la visita guidata storica al Castello con inclusa la mostra temporanea “Ricordi di Famiglia”, giunta alla sesta edizione, inaugurata per Pasqua, e l’accesso al grande giardino privato del Castello dove verrà allestito un angolo ristoro con i prodotti del territorio con taglieri di salumi, formaggi, tortelli, e menu bimbi. Il pranzo non è incluso nel prezzo.

Orari visite guidate storiche al Castello il giorno di Pasquetta:

10h30, 11h30, 12h30, 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00.

Il pic-nic non è consentito negli spazi esterni e interni del Castello

DESCRIZIONE EVENTO E MOSTRA:

Una nuova e fantastica avventura in costume, ambientata nella splendida cornice del millenario Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, immerso nella natura, sulle bellissime colline tra Parma e Piacenza, porterà bambini e ragazzi alla scoperta del mistero che avvolge le uova del Castello, in compagnia di simpatici personaggi, tra cui il Coniglio Pasquale, la famigerata Lucertola Mangia Uova e l’esercito dei CavalcaTroll. Con la particolarità che verranno forniti a tutti i bambini i costumi a tema. Gran finale con ovetti di cioccolato per tutti.

La Pasqua è alle porte e il Millenario Castello è in gran fermento per la preparazione del grande banchetto del Marchese Ludovico. Tutti sono riuniti a Corte: Dame, Cavalieri, oltre a tutti gli abitanti del bosco tra folletti, fauni e altre misteriose creature, tutti in attesa del Coniglio Pasquale e delle sue uova. Ma la trepidante attesa è interrotta dall’arrivo della Lucertola Mangia Uova che attraverso un’ imboscata ha rapito Pasquale… Riusciranno dame e cavalieri insieme agli abitanti del bosco con l’aiuto dell’esercito dei CavalcaTroll a liberare Pasquale e a recuperare le uova per la grande cerimonia? Una grande e divertente avventura in costume, dove i bambini diventano i veri protagonisti, con fantastici personaggi, ricca di imprevisti e colpi di scena.

In occasione della giornata di Pasquetta, verrà effettuata a partire dalle ore 10.30, l’apertura straordinaria del grande giardino a terrazza del Castello, con vista panoramica sulle colline di grande valore paesaggistico che circondano il borgo, e sulla facciata Ovest del Maniero.
Per l’occasione, nel giardino sarà inoltre a disposizione un angolo per il ristoro con i prodotti del territorio, a kilometro zero.

La Mostra “Ricordi di Famiglia” – 24 marzo – 30 aprile, sabato e festivi. Inclusa con la visita al Castello

Una straordinaria esposizione di preziosi oggetti, antichi documenti e fotografie appartenuti alla famiglia della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, madre dell’attuale proprietario. Un’esposizione itinerante che racconta il rituale dell’ora del tè nel salotto azzurro, tra preziosi argenti del secolo scorso, porcellane del Settecento ed eleganti ventagli di famiglia; momenti di intimità quotidiana, nella camera da letto aperta per l’occasione, dove tra le sete damascate, si può scorgere ad esempio il necessaire da toilette dell’Ottocento con stemma, la biancheria da casa con monogramma. Numerosi i ricordi degli anni di gioventù della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, dal sontuoso abito da ballo delle Sorelle Fontana, indossato per il ricevimento di matrimonio della Principessa Maria Pia di Savoia, alle fotografie che la ritraggono ai ricevimenti nei saloni del Castello Reale di Laeken in Belgio.

Tra i documenti di famiglia, un’antica pergamena del 1529, dispensa matrimoniale per l’unione dei cugini Giangerolamo Pallavicino, Marchese di Scipione (1474 -1536) e Giacoma Pallavicino, ricorda la storia di un’importante figura femminile del Rinascimento, quella di Giacoma, le cui vicende furono raccolte da Katherine Mc Iver, una delle maggiori storiche dell’arte americane, nell’importante libro Women, Art and Architecture in Northern Italy, dove viene definita come uno dei primi esempi di donna emancipata dell’era moderna. Sarà anche possibile curiosare tra alcune fotografie di famiglia dell’Ottocento e dei primi del Novecento che rievocano i costumi di un’epoca. Un viaggio indietro nel tempo, da un primo esempio di dagherrotipo del 1846, ai ritratti in voga nell’Ottocento, alle delicate fotografie dei bambini con romantiche scenografie sullo sfondo. Tra le curiosità, alcuni tra i primi scatti a colori realizzati intorno al 1910, a partire da lastre di vetro, all’indomani della nascita della fotografia a colori che avvenne nel 1904. Questi straordinari scatti rivelano momenti di intimità famigliare e immagini di stanze adorne di arredi, in linea con il gusto dell’epoca.

Passando per la biblioteca, aperta per l’occasione, ci si potrà anche soffermare su una rara edizione del 1583 delle Statuta Pallavicina, testo legislativo, civile e penale che fu emanato nel 1429 da Rolando Pallavicino detto “Il Magnifico” e che rimase in vigore fino all’Ottocento.

Antichi documenti e preziosi oggetti, come il leggio del Seicento appartenuto al Cardinale Sforza Pallavicino,  raccontano le vicende storiche di una delle poche casate in Europa ad avere più di mille anni di storia documentata.

La visita comprende anche l’esposizione permanente del sontuoso tavolo imperiale con servizio “alla russa” con i piatti di  porcellana e posate d’argento di famiglia con monogramma e preziosi bicchieri in cristallo di Boemia.